NEPAL - Progetto triennale di scolarizzazione

Il . Inserito in NEPAL - Progetto triennale di scolarizzazione

Il PROGETTO TRIENNALE DI SCOLARIZZAZIONE è rivolto a bambini rimasti orfani di uno o entrambi i genitori e che vivono in una condizione di estrema povertà.

Tanya Basti, Dumarwana 07, distretto di Bara, è il nome del villaggio situato nel cuore della giungla nel Terai, nel sud del Nepal.

La popolazione del villaggio appartiene per lo più ad un gruppo etnico poverissimo, i Tamang, che si è insediato nella zona circa 35 anni fa. L’agricoltura e gli allevamenti di bestiame sono il sostentamento degli abitanti del villaggio in cui vivono circa 1300 famiglie.
Il 90% della popolazione è analfabeta. i giovani si sposano prestissimo, intorno 15/18 anni di età e a loro volta fanno altri figli.

famiglia in Namo 01Non c’è elettricità nel villaggio ma l’energia solare è diffusa anche se per cucinare usano la legna del bosco creando un grave danno all’ambiente, in un disboscamento fuori controllo.
A Tanya Basti ci sono due farmacie per soli piccoli interventi di assistenza medica, a pagamento.
Nel Villaggio c’è una sola scuola pubblica, sempre a pagamento; è una scuola primaria che accompagna i bambini fino all’ottavo grado dopo di che se i ragazzi possono e vogliono continuare a studiare devono raggiungere un altro villaggio ad un’ora e mezza di bicicletta.
Secondo il rapporto della scuola pochi sono i bambini che la frequentano, perché moltissimi di loro seguono gli adulti a lavorare nei campi o con gli animali. Inoltre è tradizione che i bambini intorno i dodici anni d'età lascino il villaggio per andare a Kathmandu a lavorare nei vari laboratori di mobili, tappeti o altro ancora (le famiglie pagano una cospicua somma di denaro ad un tutor al quale affidano il bambino con la promessa di un lavoro in capitale). Per la maggior parte di questi bambini non ci sarà nessuna opportunità, essi cadranno vittime della tratta.
Permettere che bambini e ragazzi possano avere una scuola pubblica gratuita, da frequentare almeno fino ai 15 anni è impresa che può e deve fare il Governo di quel Paese e il progetto ha anche l'obiettivo di sollecitare l'attenzione pubblica su questo; mentre l'apporto concreto che vi chiediamo di condividere con noi è di supportare gli studi di tre bambini più svantaggiati del villaggio in quanto orfani. Saranno questi tre bambini a porre le basi del progetto che potrebbe in futuro sostenere altri bambini dello stesso villaggio.

Il costo triennale del progetto per i tre bambini selezionati è di circa € 1200. (i costi comprendono la rata mensile differente per classe, l’iscrizione alle classi, le uniformi, il materiale scolastico e il pranzo quotidiano).

Questo progetto vorrebbe aiutare i bambini in maggior stato di difficoltà per garantire loro un breve cammino di educazione scolastica, offrendo strumenti basilari per una seppur piccola crescita personale, incentivando così un percorso di cambiamento sociale.
Il progetto non si appoggia a nessuna struttura o casa famiglia e i bambini che ne usufruiranno rimarranno nel loro villaggio e nella loro comunità.

Se ce l’ha fatta Amir, anche altri bambini possono sperare in un futuro diverso.

Attività:

Realizzazione di  Mostre Fotografiche su Nepal di Marina Magro con presentazione e scambio di relazioni:

il 10 febbraio 2015 a Villa Tacchi a Vicenza; il 16 maggio al Lido di Venezia Centro culturale Paolo Peroni, in Campo santa Margherita; 15 settembre  a Vicenza al Punto Ottico, Contrà Manin, 22, l' 1.10. alla galleria "La Scaletta 62" in Contrà Porta Santa Lucia 62.

I Benificiari

I bambini:

 Kusal Moktan  nato il 10/6/2007       

Bishal Thin nato il 7/5/2006                              

Sanjay Tamang     nato il 18/3/2015                         

I bambini sono orfani del padre.


Vorrei condividere con voi la conclusione dell’evento su Mostra Fotografica a Villa Tacchi: “Nepal, cultura, tradizioni, spiritualità e infanzia”.

E’ stato un successo direi sorprendente, moltissime le persone intervenute, curiose e interessate a leggere e condividere immagini evocative di un popolo e un territorio così lontano da noi. Entrando in punta di piedi in atmosfere e colori, ascoltando con attenzione testimonianze e racconti, sensibili e generosi avete contribuito e reso possibile l’avvio del Progetto di scolarizzazione per i bambini orfani di un villaggio del Terai, che la Mostra stessa ha sostenuto e continua a sostenere.

Abbiamo raccolto 1150 Euro. I costi sostenuti da ASoC per stampa di fotografie e cartoline fotografiche, volantini e locandine sono stati 680 Euro. Siamo in attesa del contributo da parte dell’Assessorato alle pari Opportunità.

Possiamo dire che il primo anno di scuola per i tre bambini destinati ad avviare questo percorso di prima scolarizzazione è totalmente pagato. L’anno scolastico in Nepal inizia a metà aprile, quindi siamo in tempo utile con il nostro intervento.

Sono già in contato con Amir, il ragazzo nepalese referente del progetto, che provvederà a pagare le tre rette annuali direttamente alla scuola del villaggio Tanya Basti, Dumarwana 07, distretto di Bara, Terai, Nepal.

Vi ringrazio tutti per la vostra partecipazione e vi invito a seguirci dato che la Mostra Fotografica e il Progetto stesso continueranno in altre sedi e città italiane.

Per un po' alcune fotografie saranno esposte al bar alle Colonne in Piazza dei Signori, angolo via Manin e presso il negozio Equo Solidale di contrà Catena.

Alcune persone hanno aderito come parte attiva al Progetto, se altri volessero partecipare me lo comunichino via email (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

In programma ci sarà un viaggio in Nepal ad ottobre! Il viaggio sarà occasione per portare altro denaro destinato al pagamento delle future rette annuali dei tre bambini a cui il Progetto fa riferimento

Grazie di cuore

Marina Magro

Vicenza 09 marzo 2015

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinPinterest

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.