CALAO EXPRESS 174 (Luglio 2018) Speciale: 12 e 16 Giugno, 2018

Il . Inserito in Comunicati per il sito

Edizione digitale mensile del Movimento Africano dei Bambini e Giovani Lavoratori
(MAEJT)

Edito da Enda TM

***************************************************************************

Scrivici a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. o a This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it. e consulta il nostro

sito http://www.maejt.org e su facebook: https://www.facebook.com/maejt.francais

*************************************************************************************************

Speciale: 12 e 16 Giugno, 2018

***********************************

 In un'Africa dove la condizione infantile rimane preoccupante, il 12 e il 16 Giugno sono due giornate dedicate alla causa dei bambini. Come i loro coetanei, gli EJT celebrano questi due giorni nei loro diversi Paesi con una serie di attività con l'obiettivo di chiamare gli Stati a prendersi l'impegno di assicurare la protezione dei bambini senza alcuna discriminazione. Attraverso molte attività, i bambini hanno l'opportunità di far sentire la loro voce sul tema: “ Nello sviluppo dell'Africa nessun bambino dovrebbe essere lasciato indietro” , al fine di lottare contro l'impiego dei bambini in lavori pericolosi. Di seguito, trovate alcuni articoli relativi alle iniziative realizzate in diversi paesi.

 

* Burkina Faso: conferenza per una presa di coscienza della nuova lista dei lavori pericolosi vietati ai minori

Al fine di proteggere con maggior vigore i bambini e i giovani dalle peggiori forme di lavoro minorile, il CNAEJT (Comitato Nazionale delle Associazioni di EJT), in collaborazione con l'UNICEF, sta portando avanti il progetto intitolato: “Promozione dei Diritti e Protezione dei Bambini in 6 Regioni del Burkina Faso”. A questo scopo, il 12 Giugno è stata organizzata una conferenza nella cava di granito di Pissy. La conferenza verteva sulla diffusione e coscienza della nuova lista dei lavori pericolosi vietati ai minori e votata dall'Assemblea Nazionale del Burkina in collaborazione con il Direttorato della Lotta contro il Lavoro Minorile. 173 lavoratori della miniera di Pissy, compresi 52 bambini, si sono occupati della nuova lista dei lavori pericolosi stilata dal Ministero della Funzione pubblica, del Lavoro e della Sicurezza Sociale. Il loro coinvolgimento contribuirà alla lotta contro l'impiego dei bambini in lavori pericolosi, ad esempio, nei luoghi in cui si lava l'oro o in cui si lavora artigianalmente il granito o dove i bambini devono maneggiare insetticidi e fertilizzanti. Questa conferenza ha rappresentato un'occasione, per il CNAEJT, per lanciare una sfida ai membri del Comitato di Gestione degli Scavi, ai parenti, ai bambini e ai giovani che lavorano nel posto in merito agli standard di sicurezza sul lavoro per proteggere i bambini contro il rischio di incidenti. Il progetto comprende il ritiro (dalle miniere, ndr) e il collocamento di 70 bambini al di sotto dei 5anni di età presso il Centro diurno Bii-songo del CNAEJT, l'iscrizione a scuola di 150 bambini e l'inserimento di 40 ragazze in un centro professionale per l'apprendimento di un mestiere a loro scelta, il sostegno ad AGR (Attività Generatrici di Reddito) di 10 ragazze di età compresa fra i 15 e i 18 anni che hanno subito danni a seguito di crolli nella miniera di Pussy. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

* Cameroun: sfilata degli EJT

Il 16 Giugno, 112 EJT hanno marciato dall'Ufficio postale centrale fino al carrefour hôtel du plateau. Provenienti dai 9 AEJT di Akonolinga, Mfou, Soa, Sangmelima, Ayos, Bertoua, Sa'a, Yaounde e Obala, reano provvisti di striscioni, poster, magliette e volantini con i quali lanciavano il messaggio: “Bambini e giovani lavoratori che hanno l'età prevista dalla legge devono potersi muoversi in un ambiente rispettoso e sicuro”. Condividevano un altro messaggio: “Gli EJT devono essere coinvolti in ogni iniziativa che li riguarda”. Approfittando dell'occasione, l' AEJT del Cameroun ha annunciato il forum dei Bambini Africani previsto dal 24 al 29 settembre 2018 a Niamey e ha ringraziato in aggiunta oltre ai soliti partner, il Ministero del Lavoro e della Sicurezza Sociale e l' OIL che hanno collaborato in modo importante al successo di questa attività.  This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

* Costa d'Avorio: Attività per celebrare la Giornata del Bambino Africano

La Giornata del Bambino Africano è stata celebrata in 4 AEJT, vale a dire: Grand Bassam, Abidjan, Noah e Korhogo.

Grand Bassam: le celebrazioni sono cominciate il 15 Giugno con un programma radiofonico, mentre il 16 è stato dedicato alla pratica del diritto alla partecipazione seguita da condivisioni sulla storia di questa Giornata. I bambini hanno partecipato a quiz sui diritti e i doveri del bambino e sotto una pioggia scrosciante, le ragazze del gruppo di base di Oddos hanno giocato una partita di calcio contro le ragazze del gruppo di base delle sarte. Una rappresentanza del Sindaco ha dato il benvenuto ai 450 bambini e giovani arrivati per partecipare all'evento e ha promesso di fare un fedele resoconto della loro rimostranze, una delle quali è la richiesta di una sovvenzione per il 20 di Novembre.

Korhogo: le celebrazioni si sono tenute presso il villaggio di Lataha. L'AEJT ha celebrato la giornata in collaborazione con ANAED e il Ministero della Famiglia, della Protezione Infantile e della Solidarietà, con il supporto finanziario di Save the Children. Durante questo giorno, gli EJT hanno condotto delle attività socio-culturali, gare di danza, performance artistiche, poesie e canzoni, con la partecipazione di più di 950 bambini e giovani.

Abidjan: gli EJT hanno organizzato le celebrazioni in tre giornate. Il 15 Giugno con una animazione radiofonica di mezz'ora con la ATM radio, a partire dalle h. 7.30, sul tema della migrazione (emigrazione e immigrazione). Il 16 Giugno con una animazione presso il parco giochi del centro "Ecoute pilot" di Adjamé che si trova a Bracodi. Il 17 Giugno, con una celebrazione presso il villaggio di Amangoua-koi che si trova a Port Bouët. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

* Gambia: La Giornata del Bambino Africano celebrata presso il villaggio di Tanji Village

Il 23 Giugno, il Coordinamento Nazionale dell' AEJT ha celebrato la Giornata del Bambino Africano presso il villaggio di Tanji, Kombo del Sud. Queste celebrazioni annuali fanno incontrare i bambini e i giovani dell' AEJT: Barra, Brikaman, Kaur, Farafenni, Pakalinding, Soma e Tanji, sul tema dell'Unione Africana. Le celebrazioni sono cominciate con una marcia sulla strada principale fino al centro giovanile del villaggio. Durante la cerimonia ufficiale, il funzionario della Stazione di Polizia di Tanji ha parlato a nome del governo. Egli ha detto che nessuna nazione può svilupparsi senza investire nel futuro dei propri bambini e ha quindi ha invitato i bambini a prendere in seria considerazione la propria educazione. Quanto a Ndey Haydara, la Delegata Nazionale dell' AEJT, ella ha ringraziato per l'accoglienza la comunità di Tanji e ha esortato i suoi membri a sostenere i bambini nella costruzione di una società migliore per loro. Ella ha richiamato il Governo all'azione per la protezione dei diritti dei bambini e per aiutarli a realizzare le loro potenzialità. Più di 500 persone hanno partecipato alla cerimonia. Durante la notte, i membri dell'AEJT hanno proposto un'attività culturale. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

* Guinea: discussioni sull'educazione e sensibilizzazione alla non discriminazione

Con il supporto tecnico del CNAEJT della Guinea e delle autorità locali, l' AEJT di Mamou, Kankan, Guéckedou, Conakry e Kissidougou hanno organizzato dei confronti educativi e attività di sensibilizzazione sul tema della “non discriminazione dei bambini” con riferimento al tema dell'Unione Africana. Queste discussioni hanno visto riuniti i membri dei gruppi di base, autorità, strutture e altre associazioni esistenti in queste città, inclusa l'Associazione dei Bambini Albini e con Disabilità. I partecipanti hanno discusso sul tema della discriminazione di bambini, sulle sue conseguenze nelle nostre comunità, sulle misure da prendere per combattere questo fenomeno e sull'approccio che gli stati e le ONG devono assumere perché ogni bambino in Africa si senta protetto e coinvolto nello sviluppo del continente Africano. Dopo un'ampia discussione su queste diverse questioni, i bambini hanno elaborato messaggi di sollecitazione per chi prende le decisioni ( Stati e ONG ) per un loro coinvolgimento nelle attività e nelle sedi di concertazione, in modo da essere consultati e resi partecipi sulle questioni che li riguardano senza distinzioni di colore, genere, religione o di carattere etnico. Altre città hanno abbozzato progetti coinvolgendo i bambini con bisogni speciali (albini, con disabilità, ecc.) per promuovere una consapevolezza su questo tema fra genitori, capi e autorità presso le loro comunità. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.,This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.,

* Repubblica Democratica del Congo: visite in luoghi dove I bambini sono esposti alle peggiori forme di lavoro

Il 12 Giugno, che quest'anno ha come tema la lotta contro le peggiori forme di lavoro minorile, il CNAEJT della Repubblica Democratica del Congo ha organizzato una campagna di sensibilizzazione porta a porta presso laboratori di apprendistato, ristoranti e porti marittimi che sono considerati luoghi considerati in cui più si possono sviluppare le peggiori forme di lavoro minorile. Organizzati in molte squadre, durante queste visite gli EJT hanno condiviso in ogni posto informazioni sull'AEJT e sui 12 diritti ( elenco di diritti stilati dal Movimento Africano sulla scorta della Convenzione Sui Diritti dell'infanzia, ndr). Al termine delle visite si è tenuta una sessione plenaria per riflettere sulle realtà incontrate e per adottare misure preventive con il piano di azione di emergenza trimestrale. Questa campagna ha portato alla creazione di 10 nuovi gruppi di base e alla rivitalizzazione di vecchi gruppi perché il contatto con i datori di lavoro ha risolto alcuni problemi che costituivano un blocco nel buon funzionamento dei gruppi di base. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it., This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

* Tanzania: i bambini si esprimono attraverso varie attività per affermare il diritto ad essere ascoltati

L'11,12,13 giugno gli Ejt, in collaborazione con alcune Ong e il Ministero della salute, dello Sviluppo umano, di Genere, degli Anziani e dei Bambini, hanno celebrato in tre tappe la Giornata del Bambini Africano sul tema: "Verso una economia industriale, nessun bambino può essere lasciato indietro”.

L'11 giugno visita al Centro per l'infanzia, e delle scuole con lo scopo di essere ascoltati sulle sfide che devono affrontare nei Centri, nelle scuole e nella Comunità in generale .

Il 12 giugno si è tenuto il forum dei bambini, nel corso del quale il Comitato nazionale dei bambini e I suoi membri hanno condiviso e discusso le differenti sfide e gli ostacoli alla realizzazione dei diritti del bambino. Il Forum ha riunito I bambini dei Centri, delle scuole e dei partner/ONG che intervengono a favore dei bambini e dei giovani.

Il 13 giugno, attività ludiche dei bambini punteggiate da canzoni/corali, teatro, ginnastica, Rap, di stile libero, e l'intervento dell'artista popolare Barnaba. Un protagonista per I bambini e un ambasciatore internazionale. Il tutto valorizzato dalla visita delle varie attività di bambini dal Deputato Ministro della Salute, dello Sviluppo umano, di Genere, degli Anziani e dei Bambini. This email address is being protected from spambots. You need JavaScript enabled to view it.

Rimaniamo in attesa di rivedervi con il Calao Express n°175!

Tradotto da ASoC Italia

FacebookMySpaceTwitterDiggDeliciousStumbleuponGoogle BookmarksRedditNewsvineTechnoratiLinkedinPinterest

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.